Nell’affannoso tentativo di trovare una soluzione al quotidiano dilemma del che-faccio-stasera-per-cena? e del trovare un’alternativa alla pizza surgelata, seppur fatta in casa, mi sono imbattuta in questi bocconcini davvero sfiziosi.

Imbattuta nel senso che sono proprio inciampata in un sacchetto di patate che erano lì lì per germogliare e che non avrebbero atteso oltre.

Potevano finire nel solito purè e invece ho frugato in frigo, ho trovato degli spinaci e un fondo di formaggio asiago, così ho fatto una delle cose che terrorizzano mio marito mrgreen mrgreen mrgreen

Cioè, ho mischiato tutto.

E’ una cosa che faccio spesso per recuperare gli avanzi, in effetti, ma l’esito dell’operazione è incerto. Può andare bene bene e venir fuori una cenetta coi fiocchi.. o, al contrario, può venire un’accozzaglia di sapori.

A mia discolpa e dall’alto dei miei 41 anni, molti dei quali passati a trafficare in cucina, posso dire che difficilmente viene fuori qualcosa di immangiabile. In genere cerco di mettere insieme cose che insieme ci stanno bene.

E’ più facile che bruci qualcosa, invece, visto che mentre preparo da mangiare sto facendo almeno altre 5 o 6 cose diverse  mrgreen mrgreen mrgreen

E lui mi rimprovera che per Bastianich non bruciacchierei mai la cena.

Beh.. che discorsi.. certo che no  mrgreen mrgreen mrgreen mrgreen mrgreen mrgreen

 

 

Sformati 3

 

 

Se mettete l’impasto nei pirottini, diventano perfetti da servire a un buffet.

Sformati 1

 

Non sono carini?

Sformati 2

 

Mini sformati di patate e spinaci

4 patate belle grosse

1 manciata abbondante di spinaci già cotti

1 manciata abbondante di parmigiano

2 uova

1 noce di burro

una presa di sale

1 spicchio d’aglio

qualche foglia di prezzemolo

qualche tocchetto di formaggio a pasta semidura (tipo asiago, ma è facoltativo)

pangrattato per spolverare (io GF)

 

Lessare le patate con la buccia e passarle nello schiaccia-patate.

Strizzare bene gli spinaci già lavati e cotti.

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e suddividere in monoporzioni.

Cuocere in forno già caldo, a 180° per 20-30 minuti o fino a duratura.

 

Nota

Non serve pelare le patate prima di passarle nello schiaccia-patate.

Se le mettete direttamente con la buccia, vi accorgerete che questa resta lì. Un passaggio in meno 😉

 

Firma2

8 Comments
  1. Ecco, bruciare capita anche a me per lo stesso motivo… però a volta faccio cose che, alla fine, mango solo io 😀
    Invece sono certa che questi tortini, a casa mia, li mangerebbero tutti!

  2. ahahah…mi hai fatto sorridere..mio marito è uguale 😛 che cucinino loro, allora (oddio, forse è meglio di no..)
    Bravissima, bel riciclo goloso ^_*

  3. Direi che è un ottimo compromesso, riciclo e mangio bene, spendo pure poco e magari con ciò che risparmi vai a mangiare da Joe con tuo marito in uno dei suoi ristoranti.

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: