Natale, tempo di regali.

Voi non lo sapete ma in questi giorni me ne avete fatto uno speciale!!!

Il mio blog ha superato i 100.000 contatti, in poco più di un anno.

Per qualcuno non sarà un risultato eclatante ma per me lo è, considerando il tempo che riesco a ritagliarmi per nutrire questa passione.

Ancora più felice perchè anche la mia pagina Facebook va alla grande, con quasi 2000 likes, conquistati a suon di calorie 😀

Quindi grazie a ognuno di voi, per avermi fatto compagnia in questi mesi, per avermi trovata e per essere tornati una seconda volta.

Grazie a tutti coloro che son passati di qua a lasciarmi un saluto, un commento o una richiesta.

Grazie a tutte le persone che mi hanno scritto, in mail, dal form dei contatti, dai commenti o sui social, ringraziandomi dopo aver provato le mie ricette o chiedendomi consigli e suggerimenti.

Persone comuni più che altro, non solo colleghe di blog… e questa cosa mi ha riempito di gioia!

Grazie ancora.. farò il possibile per continuare a meritarmi la vostra fiducia!

 

 

Ma ora basta convenevoli e torniamo al sodo.. che qui ci sono ospiti da mettere a tavola per le prossime feste!!!

Un altro antipasto. Stavolta per la vigilia.

Il salmone è irrinunciabile in queste occasioni.. e quindi, salmone sia!

Finalmente poi son riuscita a ritrovare e ad usare per la prima volta questi fantastici cucchiai da finger food, così ora li potrete vedere sul blog una volta si e una no 😀 😀 😀

Pronti, allora? Si parte!

 

Spuma rucola 2

 

 

 

 

 

Foto in notturna.. sorry!

 

Mousse al pesto di rucola con salmone e cialde di amaranto

per 8 persone

100 g salmone
per il pesto di rucola

150 g di rucola
80 g di parmigiano regiano
50 g di pecorino
1 bicchiere circa di olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
una manciata di pinoli
una presa di sale

per la mousse
200 g di robiola
3 – 4 cucchiai di pesto, secondo il gusto

per le cialde di amaranto
1 tazza di amaranto
2 tazze di acqua
semi di sesamo qb
olio per la teglia

rucola per decorare

 

Preparare le cialde.

Mettere in un tegamino l’acqua, portare a ebollizione e versare l’amaranto. Cuocere per circa 15 minuti, finchè tutta l’acqua non sarà assorbita. Aggiungere il sesamo.

Stendere della carta forno su una teglia, ungerla e posizionare dei cucchiai di amaranto abbastanza distanti. Coprire con un secondo foglio di carta forno unto e passarci sopra un mattarello per appiattire le cialde.

Rimuovere il foglio superiore e infornare a 180° per 15 minuti, finchè le cialde non sono belle asciutte e croccanti. Tenere da parte.

Preparare il pesto.
Pestare nel mortaio la rucola aggiugengo a filo ,olio fino ad ottenere una emulsione cremosa. Aggiungere i formaggi grattugiati e i pinoli, continuando a pestare. Regolare di sale.

Unire qualche cucchiaiata di questa salsa alla robiola, mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Sulla quantità, regolarsi a gusto.

Potete comporre il piatto spalmando sulle cialde, delicatamente, oppure in bicchierini monoporzione.
Sul fondo inserite la mousse, poi il salmone tagliato a listarelle e infine la cialda per accompagnare.

Firma2

 

2 Comments
  1. I miei + sinceri complimenti x i tuoi risultati..meritati!
    Ottima anche questa sfiziosa proposta x la tavola delle feste 🙂
    Buona serata e a presto <3

  2. Io ignoro per ignorare, detto questo, l’amaranto è un cereale?Questi cucchiai da finger food li adoro, li avevo visti ma non li ho acquistati per via di mio marito, mi avrebbe guardato torvo e detto “e questi da dove spuntano?Che sono tornato neonato?”….eeeee l’è dura avere un marito pratico !!!

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: