Donuts che passione!

Avete presente? Quelle ciambelline americane ricoperte di glassa e codette colorate.

Fritte o al forno sono una vera goduria (oltre che un concentrato di calorie!!!) motivo per cui la mia golosissima figlia più piccola ne va matta.

Essendo un scricciolo sempre in movimento (difficile indovinare dove finisca la roba che mangia), ogni tanto gliele preparo. Gli altri membri della famiglia non si lamentano di certo.

Io invece, in questo periodo, mi limito a prepararle, a fotografarle e a parlarvene.

Certe volte il karma fa davvero schifo! 🙁

Donuts al cioccolato senza glutine

Questa che vi propongo oggi è la versione al forno.

Tralasciando la forma che è venuta fuori (ho dovuto adattare uno stampo che avevo in mancanza di quello originale), questi donuts sono spettacolari. Si fanno velocemente, non contengono farina, si sciolgono in bocca e, se non fate attenzione, spariscono in un attimo.

Ho già parlato delle calorie, vero? Ma scommetto che, certe volte, ci si può passare sopra! 

Donuts al cioccolato senza glutine

Donuts al cioccolato senza glutine

100 g cioccolato fondente
50 g cacao amaro
150 g  burro
150 g zucchero
5 uova
estratto di vaniglia

per glassare:

100 g cioccolato fondente
zuccherini e codette a piacere

 

Scaldare il forno a 180°.

Fondere il cioccolato con il burro, nel microonde o su fuoco medio, e mescolare per amalgamare.

Unire la vaniglia, il cacao e lo zucchero e continuare a mescolare. Far raffreddare.

Aggiungere un uovo per volta, sempre mescolando (se preferite, per questa operazione, potete usare il frullatore a immersione, il bimby o quello che avete). Versare il composto negli stampi imburrati e infarinati e infornare per 10-15 minuti.

Far raffreddare su una gratella e, nel frattempo, fondere il cioccolato per la glassa. Capovolgere ogni ciambellina nel recipiente contenente la glassa in modo da ricoprirne la superficie superiore; poi cospargere di zuccherini.

Far rassodare la glassa e servire.

Donuts al cioccolato senza glutine

 

Enjoy!

Angela

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: