Qualche giorno fà io e le mie bimbe abbiamo trascorso un pomeriggio in un meraviglioso angolo di mondo, immerso nella pace naturale delle splendide colline a pochi passi dalla città di Pistoia.
Inatteso relax per me, euforia allo stato puro per loro che hanno potuto sguazzare in piscina fino al calar della sera.

Uso ESCLUSIVO della piscina.

E uso esclusivo della struttura, in via del tutto eccezionale… 😉

 

Podere

 

 

podere 2

 

Il Podere di Toscana è un bed & Breakfast nato qualche anno fà.

Ve lo consiglio fortemente, se doveste capitare in zona. Mette a disposizione mini appartamenti curatissimi in ogni dettaglio, con uso della cucina professionale, della zona barbeque e della splendida piscina.

Noi ne abbiamo approfittato, attrezzandoci anche per la cena.

 

podere 4

 

Con ben 3 celiaci in famiglia che si mangia?
Carne alla brace, come se non ci fosse un domani, naturalmente.

E io, a grande richiesta, ho fatto i bomboloni. Senza glutine, of course.

 

bomboloni gf 1

 

A parte che avrei dovuto regolare meglio la cottura (avevo paura che rimanessero umidicci dentro) sono venuti buonissimi!

 

ripieno bomboloni

 

Bomboloni senza glutine

dal blog Uncuoredifarinasenzaglutine, un pò modificata

500 g farina per dolci fritti Molino Dallagiovanna
60 g burro
60 g di zucchero
2 uova
10 g sale
20 g lievito di birra
360 g acqua tiepida
scorza di limone grattugiata
olio di arachidi per friggere

Sciogliere il lievito in acqua tiepida.

Trasferire il tutto nella planetaria e avviare a velocità media, col gancio per impastare. Aggiungere lo zucchero e, gradatamente la farina. Quando l’impasto inizia a incordare, aggiungere uno per volta, le uova e infine il burro.

Lavorare ancora fino ad ottenere un impasto liscio e sufficientemente elastico.
Trasferire su un piano di lavoro ben infarinato, aiutandosi con una spatola perchè l’impasto resta comunque molto morbido.

Nonostante ciò si riesce a stenderlo con mattarello fino ad uno spessore di 1 o 2 cm.

Coppare usando un coppapasta di circa 8cm di spessore (non usare il bicchiere perchè altrimenti i bomboloni non crescono dai bordi in cottura) e disporre su una teglia foderata con carta forno.

Mettere in frigo a lievitare fino al giorno dopo.

Riprendere i bomboloni circa un’ora prima di friggerli, per farli tornare in temperatura.

Scaldare l’olio e tuffarli, tenendoli per un paio di minuti per lato. In questo modo si formerà la caratteristica linea bianca sul lato.

Attenzione a non far salire troppo la temperatura, altrimenti scuriranno velocemente senza che la cottura all’interno sia ultimata.
Scolateli su carta assorbente, farcirli e passarli nello zucchero semolato.

 

Per la crema ho usato questa ricetta.

bomboloni gf 2

 

Un grazie ancora per l’opportunità alla mia splendida nipote Sara 😉

 

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: