Yuppeeeeeeee.. Whoopie pies

Pare incredibile ma un altro anno scolastico sta per finire.

A casa nostra è proprio volato… tra 1 polmonite, 2 mononucleosi e 2 diagnosi di celiachia, 3 punti in testa, 4 chiacchiere sul blog e un numero imprecisato di mille altre varie ed eventuali, non c’è stato tempo nemmeno di rendersene conto.

Sabato scorso c’è stata la festa di fine anno all’asilo dell’Elisa.

Lei era emozionatissima, si era preparata tanto e voleva davvero fare una bella figura con me e col suo babbone.

Valle a spiegare che anche solo l’impegno e l’entusiasmo che ci ha messo, insieme al fatto di vederla lì, ogni giorno un pò più grande, con un nuovo piccolo traguardo raggiunto, ci avrebbe fatto comunque scoppiare il cuore di orgoglio!

La merenda tutti insieme, poi, avrebbe liberato tutti.

Noi abbiamo contribuito con le Whoopie Pies.

Che vuol dire… non sapete cosa sono?

Sono dei pezzi di dolce soffici, cotti a forma di biscotto (di circa 8cm di diametro) e farciti con una crema golosa che li tiene insieme.

Ovviamente hanno origini ammerigggane e vari Stati se ne contendono la paternità. Pare, tuttavia, che abbiano origini hamish.

Come riportato da Giulia, del blog Paroledizucchero (la ricetta è sua), la leggenda vuole che le donne hamish preparassero le Whoopie Pies con gli avanzi di impasto dolce, dando questa forma cosi che fosse piu’ facile per i loro mariti portarseli a lavoro per il pranzo. Quando gli uomini aprivano il fagotto, esclamavano whoopie (hurrà, evviva!)…. da lì il nome!

Ammeriggani, appunto!

Ne esistono mille mila varianti anche se gli originali sono al cioccolato, farciti con una crema di marshmallow. Io li ho farciti con una classica quanto italianissima crema al mascarpone.

Whoopie pies 1 copy   Whoopie pies 3 copy

Whoopie pies

100g burro

50g olio di semi

170g zucchero

un pizzico di sale

50g cioccolato fondente, fuso e raffreddato

20g cacao amaro

2 uova

180g farina 00

mezza bustina di lievito

80g latte essenza di vaniglia

 per la farcitura

 250g mascarpone

250ml panna fresca

60g zucchero

essenza di vaniglia

Preriscaldate il formo a 200°C.

Ammorbidire il burro, poi aggiungere lo zucchero e il sale e montare fino ad ottenere una consistenza spumosa. Versare le uova una per volta e continuare a montare fino a quando il composto non diventa chiaro. Aggiungere ora il cioccolato, l’olio e la vaniglia ed amalgamate bene.

Da ultimo, la farina, il lievito ed il cacao ben setacciati alternandoli con il latte. Mescolare quanto basta e non di più.

Riempire una sac-a-poche con l’impasto ottenuto. Rivestire una teglia con carta forno (non ungere la teglia) e spremere l’impasto nella quantità e nella forma dei Baci Perugina, facendo attenzione a distanziarli opportunamente perchè in cottura i dolcetti si allargano.

Cuocere in forno per 10-12 minuti, o finchè facendo una leggere pressione con dito, il dolcetto non rimbalzerà nella posizione originale.

Togliere la teglia dal forno, aspettare qualche minuto (sono morbidissimi… fate attenzione) e sformare.

Assicuratevi che siano ben freddi, prima di farcirli.

Per la crema di farcitura, montare il mascarpone con la panna e lo zucchero e tenere in frigo fino al momento di usarla.

Possono esser fatti anche la sera prima ma non oltre.

Whoopie pies 2 copy

  Con questa ricetta partecipo ai seguenti contest:

Il cesto del pic-nic, di La cucina di Esme

Il cestino da picnic, di Beatitudini in cucina

 

Buffet, di Gattoghiotto

.

12 thoughts on “Yuppeeeeeeee.. Whoopie pies

  1. Mi hanno sempre incuriosita questi dolcini 🙂
    Bella anche la descrizione delle loro origini e del loro nome!
    Chissà che felicità Elisa e i suoi compagni! Bravissimaaaaa <3

  2. uffi come crescono questi bimbi, io lo sapevo cosa fossero i whoopie pies, anzi a proposito dovrei anche rifarli perché sono super buoni, proprio come i tuoi!!!!
    un abbraccio

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: