Una caprese nella conchiglia

Ovvero, la pasta dello sfaticato.

Magari conoscete già la pasta del cornuto o il brodo del becco.

Sono rispettivamente la pasta al burro e il brodo di dado.

Il perchè si chiamino così è facile da immaginare… perché la moglie che tradisce il marito torna tardi a casa, non ha tempo di cucinare e prepara pasta e burro (o brodo di dado)!

In casa mia, che mi risulti, niente cornuti per ora… troppa fatica 😀

Però quando arriva la bella stagione, questo tipo di condimento fresco e veloce da preparare è molto apprezzato e richiesto. Tanto che mi sono inventata anche la versione prêt-à-manger  mrgreen mrgreen mrgreen

 Conchiglioni 2Conchiglioni 1

Una caprese nella conchiglia

pasta formato conchiglioni

pomodorini

mozzarella

aglio, olio evo, sale

basilico

ricotta dura

 

Lessate i conchiglioni, facendo attenzione a non farli passare di cottura.

Tagliate e pezzettini i pomodorini e la mozzarella, aggiungete l’aglio (magari, tagliatelo grande se volete poi eliminarlo con facilità) e condite col olio e sale. Spezzettate con le mani qualche fogliolina di basilico. Io non l’avevo e ho aggiunto un cucchiaino di pesto.

Vi resta anche il tempo di apparecchiare e magari farvi le unghie, prima che la pasta sia pronta 😛

Una volta cotti e scolati, farcite i conchiglioni con la caprese. Servite con un altro giro d’olio e una spolverata di ricotta dura.

 

 

 

Con questa ricetta partecipo, in extremis, al contest In un sol boccone, di Miel&RicottaLa bottega delle dolci tradizioni e Peroni

 

 

“Ricette dolci e salate in FINGER FOOD” organizzato dai blog Cinzia ai fornelli e Zibaldone culinario

18 thoughts on “Una caprese nella conchiglia

  1. Spero che nemmeno a casa mia ci siano becchi…anche perchè sarei io… 😛 però a pigrizia e “sfaticatezza” siamo messi benino…mi sa che proverò sicuramente questi conchiglioni che solo a vederli mi hanno messo una fame…

  2. Molto originale come idea!
    Io ogni volta che vedo questi formati maxi di pasta al supermercato mi lascio incuriosire, ma poi mi scoraggio perchè non so bene come utilizzarli… il tuo suggerimento è carinissimo 🙂

    1. Marghe, li avevo anch’io in dispensa da un pò. Ora che devo far posto alla roba senza glutine sto cercando di smaltire le scorte e ho provato a usarne una parte in questo modo

  3. Eccomi!!! Vado subito ad inserire ricetta!! Ma che delizia!! Un sol boccone sfizioso e carinissimo da vedere!! Grazie infinite per aver partecipato al nostro contest 🙂 Un abbraccio

  4. bella la pasta del cornuto … meglio che non lo dica a mio marito..qui spesso si va di pasta al burro.. ehehe!
    Grazie di aver partecipato! elena

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: