I dolci da colazione, quelli semplici, sono quelli che preferisco.

Una bella fettona, un tuffo nella bagnarola del latte (per meno di 250ml non sporco nemmeno la tazza) e sono a posto per un bel pò.

Mi piacciono indifferentemente sia le frolle che i ciambelloni morbidi. I biscotti li preferisco a merenda.
Le paste sfogliate, tipo i croissant.. beh, quelli meritano un post a parte. Magari il prossimo.

Nei giorni scorsi ho fatto, dopo tanto tempo, il ciambellone all’acqua di Adelaide Mellis.
Credetemi quando vi dico che ciambellone più morbido e alto di quello non c’è!
Fatto mentre preparavo la cena, è durato meno di 24 ore.

Visto che qui sul blog non l’avevo mai inserito, oggi vi lascio la sua ricetta originale.
E prima o poi proverò a sostituire la dose di acqua con un altro liquido (mi frulla in testa il caffè o il succo d’arancia).

Voi cosa preferite mangiare appena svegli? Fate colazione o vi accontentate di un caffè?

 

Ciambellone 1_

 

 

Ciambellone 2_

 

Il ciambellone all’acqua di Adelaide

200 g di zucchero
250 g di farina (per me MixC Schar, senza glutine)
3 uova
130 g di olio di semi
130 g di acqua
una bustina di lievito
aroma a piacere (per me, essenza di vaniglia e scorza di limone)

Montare le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungere a filo prima l’olio, poi l’acqua, quindi abbassare la velocità del mixer e unire la farina setacciata con il lievito.
Imburrare uno stampo a ciambella, versarvi il composto e cuocere in forno caldo per circa 35 minuti a 180°.
Fate la prova con lo stuzzicadenti per verificare.
Nota

Vi serve uno stampo a ciambella capiente, perchè l’impasto è tanto.

 

Fetta ciambellone_

 

Firma2

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: