The New York Cheesecake

Era tanto che non facevo un dolce con la ricotta e ne sentivo la mancanza.

Anche voi vero? mrgreen mrgreen mrgreen

Non è che vada matta per i cheesecake ma in questo periodo dell’anno ci stanno bene; sono freschi, soprattutto se sormontati da frutta di stagione e magari accompagnati da un cocktail ghiacciato 😉
Questa doveva essere, nelle intenzioni, la ricetta dell’Original New York Cheesecake, quello alto alto e golosissimo che trovate sul libro California Bakery. Più original di così, non si poteva! In realtà, qualcosina ho modificato…

 

 

_NYCheesecake 4

 

 

…perchè mi sono distratta mentre pesavo gli ingredienti 😀

Provate voi a far qualcosa con 4 manine d’intorno che vogliono assolutamente aiutarvi!

 

_NYCheesecake 2

 

 

 

 

The New York Cheesecake

Per uno stampo rotondo ø 20-22 cm con bordo sganciabile

Per la crosta
300 g di biscotti (i miei era senza glutine)
80 g di burro preventivamente sciolto
50 g di nocciole tostate e pestate (mia aggiunta)
1 cucchiaino di miele di acacia

Per la crema
300 g di formaggio tipo robiola
400 g di ricotta fresca di pecora
200 g di zucchero semolato bianco
150 g di panna fresca
40 gr di yogurt intero naturale
4 uova freschissime intere leggermente battute
la buccia di un limone non trattato, grattugiata
essenza di vaniglia

 

Frullare finemente i biscotti, aggiungere le nocciole, il miele e il burro sciolto e lavorare il composto. Mettere alcune manciate di impasto all’interno dello stampo e compattare, creando prima il bordo e poi la base. Riporre la teglia in frigorifero per almeno 30’.

Amalgamare la robiola con la ricotta setacciata, lo yogurt, lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, la vaniglia, le uova e la panna. Versare la crema nello stampo e cuocere in forno preriscaldato a 160° per 55 min più altri 5 min in cui avrete cura di aprire lo sportello del forno per far uscire il vapore in questi ultimi 5’.

Non preoccupatevi se al termine di questo tempo, il dolce non sembrerà ancora rassodato. Raffreddandosi acquisterà la giusta consistenza.

Lasciar raffreddare il dolce per almeno 3 o 4 ore a temperatura ambiente, poi riporlo in frigorifero per almeno altre 2 o 3 ore.
Estrarlo dal frigorifero 20’ prima di degustarlo.

L’ho decorato con con marmellata di fragole e frutta fresca, resistendo alla tentazione di aggiungerci del cioccolato  mrgreen mrgreen

 

_NYCheesecake 3

 

Oggi è venerdì! Buon 100% GLUTEN FREE (FRI)DAY

8 thoughts on “The New York Cheesecake

    1. Con le modifiche si avvertiva un pelino meno l’acidità della robiola e un pò più la dolcezza della ricotta.. ma roba di poco, che comunque bilanciava bene l’acidità della frutta 😉

  1. Angela…non faccio una torta da un bel pò di tempo, specie una torta alla frutta. La tua mi pare strepitosa, bella e buona! Sto sbavando sulla tastiera! ma quanto sei brava? un bacio!
    ps. scusa se non son passata prima, ma ti avevo adocchiata sai 😉

  2. Fantastica.Fino ad ora avevo preparato solamente la cheesecake senza cottura, pensavo fosse più fresca, più estiva. Invece questa ricetta è fantastica. Ti puoi sbizzarrire con la frutta di stagione e sarà sempre diversa.Non ne è rimasta neanche una briciola.Unico problema: i miei cari mi hanno strappato la promessa di rifarla tante e tante volte ancora.Grazie, alla prossima.

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: