Cherry Pie senza glutine

Sono capace di mangiarne a chili, salvo poi chiudermi in bagno per… completare il processo di depurazione 😀 😀 😀

Si, perchè questo frutto così amato da tutti ha tantissime proprietà curative e benefiche.

E’, per l’appunto, depurativo e diuretico. E’ ricco di flavonodi, quindi aiuta a ridurre i danni dei famosi radicali liberi ed è un concentrato di vitamine e sali minerali.

Peccato che la loro raccolta duri così poco… tra maggio e giugno.

Negli anni passati le ho conservate così, riuscendo a gustarmele anche durante l’inverno.

Quest’anno, invece, sono alle prese con l’imbiancatura della casa e non credo riuscirò a metterle in barattolo. L’altra sera però, che me ne avevano regalate di bellissime, sono incredibilmente riuscita a salvarne un pò per farne questa deliziosa CHERRY PIE senza glutine.

Credetemi, ne è valsa la pena!

 

Cherry pie 5

Cherry ie 4

 

Nell’improbabile eventualità che anche voi riusciate a salvarne un pò, ve la consiglio caldamente.

 

Cherry ie 1

 

Cherry ie 2

 

Cherry ie 3

 

 

 Cherry Pie

(tra parentesi la versione SENZA GLUTINE)

8 cucchiai di zucchero
120g burro freddo di frigo
180g farina (oppure 70g farina di riso + 70g maizena + 40g fecola di patate)
60g latte acidulato con un cucchiaio di limone
500g cliegie già pulite e denocciolate
2 cucchiai Maizena
il succo di mezzo limone
aroma di mandorla
80g zucchero

 

Disporre la farina e lo zucchero a fontana e intriderli con il burro, impastando velocemente.
Aggiungere il latte per lavorare meglio. Fare una palla col composto ottenuto e mettere a riposare in frigo per una mezz’oretta.

Nel frattempo, lavate e pulite le cicliege, mettetele in un contenitore e aggiungete la Maizena, il limone, lo zucchero e l’aroma di mandorla. Mescolate.

Trascorso il tempo di riposo in frigo, accendete il forno a 180° e dividete l’impasto a metà.
Stendete una delle due metà col mattarello e foderate una teglia imburrata.
Versate il composto di ciliegie e coprite con l’altra metà di impasto.

Fate un buchino sulla superifice del dolce (si chiama camino), spennellate con un uovo o del latte e spolverate con zucchero semolato.

Infornate per una mezz’oretta.

Far raffreddare prima di servire.

 

Nota

  • Questo dolce va servito nella stessa teglia in cui viene cotto, quindi sceglietela di conseguenza!
  • Se fate la versione senza glutine, assicuratevi che le farine riportino il segno della spiga barrata o che siano presenti nel prontuario.

 

 

11 thoughts on “Cherry Pie senza glutine

  1. Sembra deliziosa, mi scoraggia l’idea di denocciolare tutte le ciliegie ma prima o poi l’avrò vinta sulla pigrizia e ce la farò 🙂

  2. 😀 allora, su di me non fa nessunissimo effetto “depuraivo” nemmeno 1 kg di kiwi, nè 25 prugne secche! Giuro! quiandi direi che kilate di ciliegie mi fanno un baffo e quindi vaaaaai di cherry pie! è bellissima, deliziosamente fruttosa come piace tanto tanto a me e buona, infinitamente buona!
    Grazie di cuore! 😉

  3. Buo-naaaaaaaaaa!!!!!!! ma come si possono denocciolare tutte quelle ciliegie??? esiste un attrezzo specifico come per le olive? O_O
    Mi ero persa il tuo sciroppo di fragola, delizioso! lo voglio fare assolutamente e conservarlo per queste afosissime serate! quanto si conserva in frigo?
    Bacicicicici

    1. Esiste senz’altro il denocciolatore per ciliegie che però non ho (potrebbe essere uno dei prossimi investimeti 😀 ). Le ho pulite col coltellino e ho fatto anche abbastanza velocemente!
      Per quanto riguarda lo sciroppo di fragole, vista la quantità di zucchero che c’è, credo ti possa andare avanti tutta l’estate senza problemi!
      Buona giornata 🙂

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: