Eeny, meeny, miny, moe

Catch a tiger by the toe

If he hollers let him go,

Eeny, meeny, miny, moe.

 

E’ una conta… una specie di Ambarabà-cici-cocò per gli americani.

E questa è la versione soft 😀 .

Potete usarla per scegliere quali di questi cupcakes mangiare per primo 🙂

 

Halloween 4

 

Dai che son… spaventosamente  carini 😀 😀 😀

Anni e anni a seguire le vicende di Kay Scarpetta… leggere trhiller… guardare Criminal Minds… e alla fine scopro quanta soddisfazione e quanto divertimento c’è nel ricreare una scena spaventosa… completamente di zucchero!

.

.

.

OK, ora potete chiamare la neuro! 🙂

Halloween 2

 

E’ stato un divertissement… tutto commestibile, ovviamente.

I cupcakes al cioccolato sono senza burro (ma dai… addirittura!!), il topping bianco  è semplice panna montata. I frammenti di vetro rotto sono fatti di zucchero isomalto e il sangue è salsa ai lamponi!

 

Halloween 3

 

Ancora qualche dettaglio…

 

Halloween 1

 

Ecco come li ho fatti.

Non vi spaventate per la quantità di ingredienti, si fanno in un attimo, sporcando una ciotola soltanto.

 

Splatter cupcakes

Per 24 cupcakes

210g di farina 00 (io Mix C senza glutine)

60g cacao amaro

340g zucchero (non fatevi tentare dalla voglia di toglierne un pò. Non sono affatto troppo dolci, alla fine!)

1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato di sodio

un cucchiaino scarso di lievito per dolci

1 pizzico di sale

2 uova

180g latte acidulato con 1 cucchiaio di succo di limone (o il buttermilk, se lo trovate)

180g acqua calda

3 cucchiai di olio di semi

essenza di vaniglia

 

Setacciare insieme tutti gli ingredienti secchi. Aggiungere, mescolando, le uova, l’olio, il latte acidulato e, da ultimo, l’acqua calda. Potete anche fare tutto nel mixer, aggiungendo man mano gli ingredienti con le lame in movimento.

Suddividere negli stampi, riempiendoli per circa 2/3 e infornare per 20 minuti a 180°. Far raffreddare.

Una volta freddi, farcirli di panna montata, usando una sac-a-poche.

 

Il vetro

L’isomalto  si trova online o in qualche negozio specializzato in articoli per pasticceria.

Versarne qualche cucchiaio su una teglia foderata con carta forno (lasciatelo pure a mucchietto, tanto sciogliendosi si spande da sè) e coprire con altra carta forno.

Farlo sciogliere a 180° per una decina di minuti, schiacciando la superficie col dorso di un cucchiaio in modo che le bolle di zucchero si compattino.

Tirar fuori dal forno e lasciar raffreddare.

Si può fare in anticipo, ma mettetelo sul cupcake solo all’ultimo momento perchè lo zucchero è igroscopico e con l’umidità della panna si scioglierebbe.

Se riuscite, fatelo un pò più spesso del mio (uno o due cucchiai in più.. dipende da quanti cupcake dovete farcire).

 

Il sangue

Lavare e pulire una vaschetta di lamponi, metterli in un pentolino con due cucchiai di zucchero e il succo di un limone.

Far cuocere per circa 15 minuti finchè i frutti son disfatti e si è formato un sughino sufficientemente denso da sembrare sangue 🙂

Filtrare e fare raffreddare.

 

Montare i cupcake, stendendo un pò di panna sulla superficie (se siete più precisi di me, potete usare la sac-a-poche). Infilzare col vetro e sporcare con il sangue, avendo l’accortezza di far colare quest’ultimo dal bordo del vetro, per un effetto più realistico. 🙂

 

 

 

Con questa ricetta partecipo ai contest “Lifferia… o scherzetto?” del blog Lifferia.

Lifferia o... scherzetto?

 

 

e Dolci Bastardi, di Un Dolce al giorno

 

Firma2

 

10 Comments
  1. Grande! Pure la filastrocca. ..
    Sbaglio o qui qualcuno ti ha ispirata? :-):-)
    Complimenti ..il tuo blog non è solo dolci … è anche sorrisi:-)

    1. Grazieeeeeeeee!
      Per i complimenti, per essere passata a lasciarmi un salutino e… anche avermi ispirato la filastrocca 😀
      Sei il mio English Benchmark ahahahahaha

  2. Chettelodicoaffà! Bravissimisssima Angela! Super spaventosi! Brrrrrr

  3. bauhuahuahuah sangueeeeee io da vampiretta me li mangerei in un sol boccone….bella la decorazione…..molto molto realistica!

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: