Donatella, de L’ingrediente perduto, fa delle cosine spettacolari, col pane.

Quando casualmente sono inciampata sul suo blog, l’ho praticamente supplicata di lasciarmi qualche ricettina da inserire nel contest di Natale (ehm… appena possibile finisco di sistemare la raccolta :P) e lei è stata così carina da mandarmene addirittura due!!!

Non questo centrotavola di pane turco, però.

Ma era così perfetto da mettere a tavola la sera della vigilia che ho voluto provare!!!

IMG_9341

 

Centrotavola di pane turco allo yogurt con farina di grano saraceno

125 gr. di yogurt bianco intero
175 gr. latte intero fresco
la punta di un cucchiaino di malto in polvere
3 gr. di lievito birra
400 gr. farina 00 con almeno 11% di proteine ( spesso uso anche la Molino Rossetto 0)
100 gr. di farina di grano saraceno
6 cucchiai di olio extra vergine
10 gr. di sale
albume per spennellare
20 gr. di burro morbido
semi di sesamo a piacere

In una ciotola mettere latte e yogurt e sciogliere il lievito di birra. Aggiungere il malto e poi 250 gr. di farina 00 presa dal totale.
Mescolare sino ad amalgamare tra loro gli ingredienti.
Coprire con una pellicola e lasciare a temperatura ambiente per circa 3 ore.
Trascorso il tempo necessario mettere il preimpasto nella ciotola della planetaria e iniziare ad impastare usando il gancio, alternando 1 cucchiaio di olio e un po’ di farina, facendo ben assorbire l’olio fino a terminare gli ingredienti.
Con l’ultimo cucchiaio di olio aggiungere anche il sale.
Otterremo in breve tempo un impasto morbido che si staccherà facilmente dai bordi della ciotola.
Lasciar riposare l’impasto sulla tavola leggermente infariata, coperto da una ciotola per circa 1 ora .
Dividere l’impasto in quattro palline di circa 170-175 gr e una pallina di 140 gr.
Stendere le quattro palline più grandi in cerchi sottili delle dimensioni di circa 30 cm. e sovrapporle spennellando con il burro morbido ogni cerchio ad eccezione dell’ultimo.
Eventualmente, usare un coperchio del diametro di 29 cm per pareggiare i bordi.

Strati

Effattuare dei tagli dal centro del cerchio verso l’esterno senza arrivare fino ai bordi, in modo da ottenere 8 spicchi.

Tagli 1 Al centro di ogni spicchio fare un ulteriore taglio, senza arrivare ai bordi.

Tagli 2
Spostare l’impasto su una teglia rovesciata, perché è abbastanza grande e vi serve una superficie senza bordi.
A questo punto portiamo verso l’esterno gli spicchi.

Fiore

Poi prendiamo ogni spicchio e facciamo passare la punta attraverso l’asola per 2 volte.

Intreccio

Con la pallina di impasto rimasta, preparare il contenitore centrale: stendere col mattarello l’impasto fino ad un diametro di circa 26 cm. e fare dei tagli dal centro verso l’esterno, senza però arrivare al centro.

IMG_9409
Prendere un contenitore che possa andare in forno, spennellarlo ben bene con un po’ di burro e rivestirlo con l’impasto preparato.


Posizionarlo al centro del “fiore”.
Coprire con pellicola e lasciare lievitare sino al raddoppio del suo volume.
Accendere il forno in modalità ventilata ad una temperatura di 170°.
Poco prima di infornare spennellare la superficie con l’albume leggermente sbattuto e mettere semini a piacere.
Cuocere per circa 25 min.
Una volta cotto, non vi resta che riempirlo con ciò che vi piace, noi per la vigilia abbiamo messo: rucola, salmone, fettine di limone e riccioli di burro.

Pane turco 3

4 Comments

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: