Niente. Non ci sono molti modi di dirlo. Lo faccio e basta perchè da ora in avanti qualcosa dovrà cambiare anche in questo mio piccolo spazio virtuale.

Ho scoperto di essere celiaca.

Così. Da un giorno all’altro.
Lo ero anche un mese fà o un anno fà o magari  lo sono sempre stata, solo che non lo sapevo.
E’ successo così velocemente che ancora non mi capacito. Eppure è tutto lì, sul referto medico, nero su bianco.
Probabilmente… anzi sicuramente… è per questo che ultimamente ero così giù di tono.

So perfettamente che meglio questo che un’altra cosa e che ora ci sono tanti prodotti disponibili e alcuni non sono neanche malaccio. Ma mi ci vorrà comunque un pò di tempo per assorbire questo cambiamento così radicale delle mie abitudini e per approfondirne gli aspetti “tecnici”. Sono pur sempre un ingegnere 😛

Il mio blog, ovviamente, mi seguirà in questa avventura. Ci saranno i miei nuovi esperimenti accanto alle ricette di sempre.. perchè non voglio far mancare niente ai miei cari.
Quindi eccola qui, la prima ricetta della mia nuova vita.

Una Rainbow Roll Cake… un rotolo arcobaleno.

Perchè è colorata e mette allegria. Perchè ci vuole un pò di ottimismo.

 

Rainbow 0 Rainbow 1 Rainbow 2

Ve lo dico subito, la ricetta in sè non niente di particolarmente complicato, ma sporcherete un pò di cocci per via del fatto che occorrerà suddividere l’impasto e colorarlo. E la vostra cucina sarà più allegra per un pò… soprattutto se non potrete evitare eventuali piccoli e non richiesti aiuti 🙂

Rainbow Roll Cake

Per la pasta biscotto, cotta in una teglia 30×40

6 uova
120g zucchero
1 cucchiaino abbondante di miele
2 cucchiai di acqua
85g farina di riso
colori alimentari a scelta

Per la farcitura

1/2 dose di Camy Cream

Preparare la pasta biscotto, montando a neve fermissima gli albumi con 80g dello zucchero totale previsto. Tenere da parte.

Montare i tuorli con i restanti 40g di zucchero, l’acqua e il miele, fino a farli diventare chiari e spumosi.

Mescolarli delicatamente con una spatola agli albumi montati e poi alla farina setacciata.

Suddividere l’impasto in 7 ciotole e aggiungere ad ognuna un colore diverso. Mescolare facendo attenzione a non smontare il composto.

Inserire il contenuto di ogni ciotola in una diversa sac-a-poche e formare delle strisce affiancate, una per ogni colore, sulla teglia coperta con carta forno. Io avevo finito le sac-a-poche usa e getta e ho usato dei comunissimi sacchetti per alimenti, di quelli che vanno in freezer, tagliando un angolino in fondo (senza usare alcun beccuccio).

Le strisce vanno stese una accanto all’altra, senza lasciare troppo spazio. Cuocendo si sigilleranno creando un biscuit uniforme. Mi spiace ma non ho foto di questo passaggio perchè avevo 2 piccole e volenterose pasticciere che volevano aiutarmi in tutti i modi… avevo impasto OVUNQUE!!!

Infornare per 10 minuti in forno caldo a 180° (non andate oltre tale tempo e anche se vi sembra che non sia cotto, in realtà va bene così).

Una volta tolto il biscotto dal forno, cospargere la superficie con zucchero semolato e ricoprire BENE con pellicola.

Quest’operazione è molto importante e serve a trattenere tutta l’umidità del dolce ancora caldo, in modo da consentirgli di non rompersi al momento di arrotolarlo. Mettere a raffreddare.

Non spaventatevi se vi sembrerà che i colori si saranno sciupati in cottura. In realtà non è vero e ve ne accorgerete togliendo la carta forno dalla parte di sotto.

Una volta freddo, stendere la crema di farcitura e arrotolare il dolce partendo dal lato lungo, aiutandolo a staccarsi dalla carta forno e cercando di stringerlo ad ogni giro. Mettete a rassodare in frigo per un paio d’ore.

Il biscuit può essere tranquillamente congelato, purchè sigillato perfettamente nella pellicola appena fuori dal forno.
Con gli avanzi di impasto avevo fatto questo.
11 Comments
  1. Ecco ora capisco cosa intendevi con “ripulire la dispensa”…mi dispiace tesoro ma sono sicura che ti abituerai molto facilmente a questo nuovo stile di vita e chissà che non possa darti anche ottimi stimoli per pasticciare con fantasia in cucina! Guarda cosa hai tirato fuori..6 un’artista e questo rotolo fa esplodere subito il sorriso 😀
    Complimenti e non ti abbattere <3<3<3<3<3<3

    1. Grazie, zia Consu…
      sono convinta anch’io che sia una questione di tempo-
      Un abbraccio 🙂

  2. Seguirò il tuo blog ancora più volentieri allora, perchè anche io ho un celiaco in famiglia e qualsiasi nuovo spunto è benvenuto!!
    Ti abbraccio fortissimo, saprai fare meraviglie gluten free ne sono sicura!!!

  3. tanto tanto tanto colore per te Angela…. una torta favolosa! bella, buona, allegra… ti voglio sempre con il sorriso sulle labbra… over the rainbow…. <3

  4. Ma davvero?!?! Comunque non ti crucciare… io molto spesso, per tenermi in forma, tolgo completamente i farinacei dalla mia dieta e sto molto meglio! Con le farine che ci sono in giro potrebbe capitare a chiunque… 🙁 Bellissimo il rotolo!

    1. E’ capitato anche a me di togliere i carboidrati dalla dieta per un periodo ed effettivamente stavo meglio.
      Nel mio caso.. c’era un motivo 🙁

  5. Tesoro mio, vedrai che ti troverai molto bene con i prodotti celiaci, ma soprattutto con il fatto che essendo brava in cucina potrai sbizzarrirti come e quando vuoi con preparazioni senza glutine….il sapore? Io li uso spessissimo perché mia cugina e mio cognato lo sono, e tante volte me li mangio anche io perché per un periodo ho dovuto fare una dieta senza frumento per via delle intolleranze….ma so per certo che te la caverai alla grande!E resto sintonizzata per sbirciare sul tuo nuovo mondo…

    1. Li ho usati anch’io, finora, per via di mia nipote. Ora farò di necessità virtù!
      Grazie cara :*

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: