Polpette di carne al sugo

Le polpette sono, un pò ovunque, il piatto del riciclo per eccellenza e rappresentano un modo appetitoso di riutilizzare la carne avanzata da altre preparazioni.

Dalle mie parti, le polpette sono un culto e per accorgersene basta guardare una mia foto in formato intero, ammesso che ne troviate!!!

Vengono preparate con carne macinata fresca, fritte e/o tuffate nel sugo di pomodoro fresco e sempre in quantità tali da poter sfamare un intero reggimento.

Per meno di 1Kg di carne non ci si avvia nemmeno 😀

Anche perchè, già che si fa il lavoro, meglio approfittarne, tanto più che poi si congelano benissimo.

Ammesso che ne avanzino.

Per la verità, anche quelle che poi alla fine finiscono nel sugo sono appena un 60% di quelle fatte! Il resto sparisce magicamente durante la prova assaggio. Qualcosa tipo… “vediamo come stanno di sale” e ci vogliono almeno quei 4 o 5 assaggi per capirlo.

Sono un pò come le patatine fritte: devo ancora trovare qualcuno a cui non piacciano. E come le ciliegie… una tira l’altra.

Vabbè, poche chiacchiere! Queste sono quelle che si preparano a casa mia.

 Polpette 1

 

Polpette di carne al sugo

1Kg di carne bovina, o mista con maiale, macinata

5 uova

3-4 fette di pane pugliese ammollato nel latte tiepido

150g pecorino o grana padano

aglio

prezzemolo

sale

pangrattato, se necessario

sugo di pomodoro

Ammollate le fette di pane nel latte e strizzatele bene. Unitele al macinato insieme a tutti gli ingredienti, tranne il pangrattato.

Con l’aglio e il prezzemolo regolatevi secondo gusto, però si devono sentire.

A questo punto, impastate. Se l’impasto è eccessivamente morbido, magari perchè avete usato delle uova grandi, unite un pò di pangrattato ma senza esagerare altrimenti otterrete delle polpette dure.

Una volta amalgamati gli ingredienti formate le palline.

Scaldate, in un tegame, dell’olio EVO e iniziate a friggerle. L’olio è alla temperatura giusta quando le polpette iniziano a sfrigolare. Se non lo fanno, aspettate ancora un pò.

Portate a termine la cottura scuotendo il tegame per smuovere la carne ed eventualmente aiutarsi con una forchetta, delicatamente, per rigirare le polpette.

Non eccedete nella cottura perchè finiranno di cuocere nel sugo (o finiranno nel vostro stomaco, provocando ustioni di secondo grado!).

Scolatele e tuffatele in un tegame in cui avrete preparato del sugo di pomodoro. Lasciate sobbollire per una ventina di minuti, quindi spegnete e servite.

 

 

Col sugo di pomodoro che rimane potrete condirci la pasta, meglio se orecchiette, comprate o preparate come spiegato qui.

Orecchiette al sugo

 

E ricordate di tenere sempre a portata di mano del pane.

Per fare la scarpetta 😛

Buon appetito 😀

 

 

 

4 thoughts on “Polpette di carne al sugo

  1. Io amo letteralmente le polpette e il motivo è perché mia mamma ha praticamente svezzato me e mio fratello a suon di polpette….ed ora sto cercando di ripeterle ma puntualmente non mi escono mai come le sue……ieri le ho chiesto ripetizioni, perché a mio marito le sue piacciono da matti, anche di più di quelle della propria madre e io non posso continuare a fare cilecca!Settimana prossima si va di polpette…..e ti farò sapere……le tue intanto me le godo tramite web…perché quel sughetto fa una gola e una voglia di pucciare il pane dentro…

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: