Per la rubrica Come ti riciclo il Pandoro che è avanzato a Natale – possibilmente prima che scada e prima di iniziare la produzione di chiacchiere, frappe e quant’altro – oggi vi propongo una golosissima opzione, che ha il sapore del Tiramisù.

Ho dato a questo dolce la forma della corona dei Re Magi poichè a casa mia l’operazione riciclo è iniziata già con l’Epifania; voi però sentitevi liberi di fare i tradizionali strati in teglia o, magari, delle monoporzioni. 

E, naturalmente, potete usare la vostra ricetta di famiglia per la crema al mascarpone.

Se però volete una versione “sicura”, con i tuorli d’uovo pastorizzati, quella che segue è la mia.

Ora non mi resta che disfare l’albero 😀 😀 😀 Volontari?

Tiramisù di Pandoro

La corona che vedete in foto ha un diametro di circa 26cm ed è composta da uno strato di pandoro al caffè, uno strato di crema al mascarpone e uno strato di crema chantilly.

Pandoro a fette (il mio era un pandoro Bauli senza glutine)
caffè zuccherato freddo (una macchinetta da 6 tazze)
200 g mascarpone
400 ml panna fresca
60 g zucchero a velo
cacao per spolverare

Per la pate a bombe

60g tuorli
60g zucchero (30 + 30)
45g acqua

Preparare un caffè con la moka da 6, zuccherarlo e farlo raffreddare.

Preparare la crema al mascarpone.

Mettere 30g di zucchero dei 60g previsti in un pentolino con i 45g d’acqua e portare alla temperatura di 121°C.

Nel frattempo, montare i tuorli con i rimanenti 30g di zucchero. Quando lo sciroppo di zucchero ha raggiunto la temperatura, versarlo a filo sui tuorli, cercando di evitare le fruste della planetaria, e continuare a montare fino a raffreddamento della massa, a velocità sostenuta.

Quando il composto di uova è diventato chiaro, gonfio e spumoso rallentare al minimo la velocità delle fruste e incorporare il mascarpone fino a ottenere una crema omogenea. Tenere da parte.

Montare la panna con lo zucchero a velo.

Montare il dolce.

Fare uno strato con le fette di pandoro tagliare a circa 1cm di altezza. Se volete realizzare la corona, disponete le fette anche sul bordo di uno stampo a cerniera. Irrorate il fondo di pandoro col caffè freddo in modo da bagnarlo bene.

Sulle fette ben bagnate, disponete la crema al mascarpone e, a seguire, la crema chantilly.

Spennellate con abbondante cacao amaro e riponete in congelatore fino a qualche ora prima di servire. Ricordare di lasciare il dolce un’oretta fuori dal frigo prima di portare in tavola.

 

Enjoy!

Angela

P.S. Vi ricordo che non dovreste MAI servire una pietanza che richieda l’utilizzo di uova crude, soprattutto se a mangiarla sono i bambini, indipendentemente da quanto le ritenete sicure. Procuratevi SEMPRE uova pastorizzate.
 

Se ti va, dimmi cosa ne pensi:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.