Ancora arance da queste parti.

Perché il loro profumo, da solo, fa Natale.

Questa è una ricetta rubata alla bravissima Cinzia che, da brava siciliana, sa come rendere onore a questo frutto dalle innumerevole qualità.

Sono una-tira-l’altra, come le ciliegie, quindi procuratevi una bella cassetta!

Le perle di Petronilla

Arance
Zucchero

Sbucciare le arance, cercando di evitare quanto più possibile la parte bianca.
Mettere le scorze ricavate in una pentola di acqua fredda e farle bollire almeno 5 volte, cambiando l’acqua ogni volta. In questo modo perderanno l’amaro.
Dopo l’ultima bollitura, sgocciolarle per bene, pesarle, trasferirle in una casseruola e aggiungere pari peso di zucchero.
Cuocere a fuoco basso rimescolando spesso con un cucchiaio di legno fino a totale rassodamento.
Lasciare raffreddare, e ricavare con le mani leggermente inumidite delle piccole palline.
Rotolarle in altro zucchero semolato e sistemarle nei pirottini.
Si conservano in una scatola anche per un paio di settimane.

 

Enjoy!

Angela

 

Se ti va, dimmi cosa ne pensi:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.