Benvenuta estate!
Acclamata a gran voce, finalmente, sei arrivata.
Ora, il primo che sento lamentarsi di quei 38° all’ombra, che pure ci sono stati nei giorni scorsi.. come minimo gli rifilo uno dei miei (tanti) esperimenti mal riusciti.
Non che la bella stagione abbia risparmiato alla mia piccola Aurora quei quasi 39° di febbre… per questa cosa sto seriamente cominciando a perdere le speranze.
Mi credete se vi dico che non ne posso più di vederla ammalata, la mia cucciola?
Chi lo dice al mio capo che il pediatra ha consigliato “tanto mare”???
Ovvìa.. parliamo d’altro… ho bisogno di pensare a cose gradevoli!

Dovete assolutamente provare questa delizia!!!!
Ancora fragole… ma non necessariamente.
Anche questa è spettacolare.
Non fosse altro perchè ho preso la ricetta dal blog di Araba felice che, a sua volta l’ha presa dalla rivista Linving, di Martha Stewart: una doppia garanzia di successo.
Lei dice di resistere alla tentazione di mangiarla ancora calda, perchè il giorno dopo è ancora più buona, ma noi abbiamo ceduto.
L’ho fatta la sera e la mattina a colazione era finita!
Già solo il profumino che veniva fuori dal forno, mentre cuoceva, era una tentazione..
Davvero buona e, soprattutto, morbidissima!
Le fragole cotte, poi, sono una piacevolissima scoperta!

 

Torta morbida alle fragole
per uno stampo da 24cm 
(io ho raddoppiato le dosi e l’ho cotta in uno stampo da crostata da 28cm)
 
85 g di burro
180 g di farina
150 g di zucchero
1 uovo
125 ml di latte
300 g di fragole
un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
mezzo cucchiaino scarso di sale
zucchero semolato da spargere sulla superficie
Montare il burro con lo zucchero con le fruste elettriche, per 3 minuti di orologio (così dice Stefania).
Unire, sempre battendo, l’uovo e il latte, facendo attenzione ad incorporare bene.
Aggiungere, quindi, sale e vaniglia.
Ora, abbassando la velocità delle fruste al minimo, unire la farina e il lievito, e lavorare finchè il tutto è amalgamato.
Versare l’impasto nella teglia unta e infarina, o coperta con carta forno, livellandolo un pochino, mettervi sopra le fragole tagliate a metà per il lungo e spolverizzare con i due cucchiai abbondanti di zucchero.
Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per dieci minuti, quindi abbassare la temperatura a 160 e continuare per circa 45 min/ un’ora (fate la prova-stecchino).
Far raffreddare completamente prima di servire.
 
Poichè non avevo abbastanza fragole (ma dovevo assolutamente provarla), ho messo sulla superficie, qua e là, delle cucchiaiate di marmellata.
Durante la cottura, la marmellata è penetrata all’interno del dolce, cosa che, se possibile, ha reso questo dolce ancora più godurioso, perchè, a mangiarla, si percepivano e si esaltavano perfettamente le due diverse consistenze.
 
 
Promemoria
1. provarla, appena possibile, con altri tipi di frutta
2. procurarsi, assolutamente, la rivista Living di Martha Stewart.. ho già adocchiato più di una ricetta che vorrei assolutamente provare!

Nota
Ho aggiunto l’etichetta Dolci con la frutta, per semplificare la ricerca del dolce più adatto ad ogni occasione.









Con questa ricetta partecipo al contest I love Red Fruit di L’alveare delle delizie

6 Comments

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: