Convivere con l’emicrania si può?

Oggi è il giorno sbagliato per chiederselo!

Per fortuna avevo già trascritto la ricetta e salvato due foto di questo dolce insolito e buonissimo dal tavolo dei dessert, domenica scorsa.

Poche ciance oggi, dunque… ma il mio suggerimento per il dopo-pasto domenicale, non poteva mancare.

E questa frolla.. anzi, queste 5 frolle, meritano davvero!

La ricetta originale è di Gianluca Fusto,ma io l’ho recuperata dal sito di Gennarino, ormai qualche anno fà.

 

5frolle

Lo spessore dei dischi sembra maggiore di quello che in realtà non fosse (sarà stata alta 4cm in tutto!) ma in realtà era il diametro ad essere troppo piccolo (15cm) e, infatti, mi è avanzato un pò di impasto.

Le dosi che vi segnalo vanno bene per un dolce da 20cm.

 

 

 

TORTA 5 FROLLE

Per pasta frolla
204g 
Burro
90g Zucchero a velo
15g  Tuorlo sodo
252g Farina (Gianluca usa la farina Petra 5, io non l’ho trovata e ho usato quella normale)
51g Fecola
7g Cannella in polvere
Buccia di limone passata allo zeste

Per lo Stroisel
34g Zucchero di canna scuro
34g Farina (Gianluca usa la farina Petra 1)
34g Farina di nocciole (lui mandorle)
34g Burro
Per il ripieno

(L’originale prevede marmellata di albicocche e pistacchi)
Marmellata di lamponi
Nutella
Streussel 75g
Zucchero a velo qb
Granella di nocciole

 

Preparate la frolla
Portate il burro a 25°, impastate quindi in planetaria il burro, lo zucchero a velo e il tuorlo precedentemente setacciato. Setacciate insieme la farina, la fecola e la cannella. Aggiungere i restanti ingredienti al burro e lavorare sino a ottenere un impasto omogeneo. Fate raffreddare in frigo almeno 6 ore. Stendere quindi tra due fogli di pvc (o carta forno) a uno spessore di 3mm e congelare.
Cuocete in forno a 160° per circa 20 minuti.

Per lo streussel
Setacciate tutti gli ingredienti in polvere. Aggiungete il burro a cubetti freddo amalgamando il tutto con la foglia nella planetaria. Conservate in frigorifero finché non solidifica. Passate l’impasto al tritacarne per ottenere delle palline. Congelate immediatamente. Cuocete in forno a 150°.

Preparazione e montaggio della crostata
Ho alternato uno strato di marmellata e uno di nutella, spolverando ogni volta i bordi con zucchero a velo.
Sulla frolla finale, Nutella, streussel, nocciole e zucchero a velo.

 

Come dice lui, la crostata è una frolla dalla consistenza dell’Ovis Molis, davvero buonissima, che può essere preparata in più step.

Diversi giorni prima ho preparato i dischi di frolla e li ho congelati, senza cuocerli.

Il giorno prima della festa li ho cotti, lasciati raffreddare e conservati in una scatola di latta.

Il giorno della festa ho montato il tutto.

 

 

 

 

 

 

8 Comments
  1. Ciao Angela sono ” impazzita” appena ho visto la tua torta 5 frolle….mi piace tantissimo!!! Vado subito a copiarla ( che copiona che sono!!!).
    Un abbraccio a te.

    1. Altro che copiona, Mariabianca… fai delle cose speciali!
      Grazie, comunque, per essere passata 😉

  2. bella Angela!!! La ricordavo da gennarino… sei proprio brava e devo ricordarmi di reinserire il tuo blog fra i preferiti, col cambio non l’ho ancora fatto!!

    1. Ciao Tiziana, grazie per essere passata!
      In effetti il procedimento sembra lungo ma non lo è affatto, soprattutto se si fa in più tappe 😉

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: