Questa volta voglio prendermi il tempo che mi serve.
Per mettere insieme una ricetta che possa piacere a casa e potermici dedicare in maniera esclusiva.
Per rendere speciale una ricorrenza e inaugurare la stagione estiva, con un dolce adatto alle temperature che iniziano a salire.
Per onorare un impegno.
L’impegno, sarebbe la gara MTC di questo mese: il cheesecake.

L’avrete capito da come si sono diradati i miei post. Son sempre qui che aspetto che la voglia di cucinare torni, insieme al tempo per fotografare e scrivere il post.

Aspetto. Aspettare non costa nulla.
E mentre aspetto, leggo. Meglio, divoro libri. Al limite della bulimia.
Ho fatto, grosso modo, un conto. Grosso modo, un corno! Ho fatto un file Excel con tutti i dettagli, sempre ingegnere sono!
E niente. Pare che, negli ultimi 8 – 10 mesi, abbia letto qualcosa come 100 libri, stima per difetto.
Generi vari.

Le mie passioni sono  sempre totalizzanti, tanto che, in genere, mi sforzo di gestirne sempre una per volta.

Per questo i biscotti al tè matcha del mese scorso son venuti un pò più verdi e un pò più bruciacchiati del dovuto. E, sempre per questo, la ricetta n2 che avevo in programma ha preso da sola la strada della pattumiera.
Per questo, stavolta son partita per tempo.

Concentrati, Angela! Chiudi il Kindle e pensa.
Pensa a Fabio e Annalu, del blog Assaggi di viaggio, che nella precedente sfida hanno fatto dei biscotti fantastici e, per questo mese, hanno proposto LA ricetta perfetta; uno dei dolci preferiti dal gentile consorte.
Pensa all’estate che si avvicina, ai pomeriggi a bordo piscina o in riva al mare.

Se dico estate, voi cosa rispondete?
Io Mojito!

 

Cheesecake mojtp 3_

 

La menta è nella farcitura cremosa, il lime è inserito a cucchiaiate qua e là sopra la superficie. Non si ritrova in bocca come una presenza omogenea ma si fonde a sorpresa sul palato.

Questa scelta è anche il motivo per cui la superficie non è omogenea ma a buchi.

Pronti per la ricetta?

Mojito Cheesecake
Write a review
Print
Ingredients
  1. per la base
  2. 300 g biscotti secchi, tipo digestive (i miei erano senza glutine)
  3. 80 g burro
  4. per il ripieno
  5. 250 g formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
  6. 200 g mascarpone
  7. 100 ml panna fresca
  8. 4 uova
  9. 200 g zucchero
  10. 2 cucchiai rum bianco
  11. 2 - 3 cucchiai sciroppo alla menta
  12. una decina di foglie di menta
  13. per il lime curd
  14. il succo di 6 lime
  15. la scorza grattugiata finemete di 3 lime
  16. 60 g burro
  17. 2 uova
  18. 100 g zucchero
Instructions
  1. Preparare il lime curd
  2. Lavorare le uova con lo zucchero, unire il burro, la scorza e il succo del lime, poi portare a cottura su fuoco medio,continuando a mescolare, fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
  3. Ci vorranno circa 10 - 12 minuti.
  4. Coprire con pellicola, mettendola direttamente a contatto con la superficie e lasciar raffreddare.
  5. Preparare la base
  6. Frullare i biscotti secchi con il burro a pezzetti. Con il composto ottenuto, rivestire il fondo e i bordi di uno stampo a cerniera da 20 cm, aiutandosi con il dorso di un cucchiaio.
  7. Mettere in frigo per qualche minuto.
  8. Preparare il ripieno.
  9. Spezzettare a mano una decina di foglie di menta e lasciarle per qualche ora in infusione nella panna.
  10. Frullare poi insieme tutti i formaggi, con le uova, lo zucchero e la panna (dopo averla filtrata dalle foglie di menta), poi versare il composto ottenuto sulla base croccante.
  11. Infine, versare qui e là sulla superificie, qualche cucchiaio di lime curd.
  12. Essendo il ripieno piuttosto liquido, il curd tenderà a sprofondare sul fondo, ma questo non è un problema.
  13. Trasferite tutto il forno già caldo a 170° per circa 55° minuti. Poi inserire a contrasto con lo sportello del forno, il manico di un cucchiaio di legno (in modo da lasciar uscire l'umidità residua) e continuare la cottura per altri 5 - 10 minuti.
  14. A fine cottura, il ripieno sembrerà ancora tremolante ma è così che deve essere.
  15. Se invece vi sembra che faccia le ondine, lasciate cuocere ancora un pò.
  16. Fate raffreddare prima fuori dal frigo, poi al freddo, per qualche ora prima di servire (perfetto sarebbe farlo la sera prima per il giorno dopo o la mattina per la sera).
  17. Decorare a piacere.
Dolci Pasticci http://www.dolcipasticci.it/

Con questa ricetta partecipo a MTC N57, di Maggio.

 

Firma Biscuit

37 Comments
  1. Mi sarei accontentata già della parte “mojito”, ma se ci metti anche la cheesecake, allora non posso che sedermi! Hai impegni fino a domani? 😀

  2. …dico che mi strafogherei in questo cheesecake, credo che alla prossima cena con le mie amiche sarà tassativo!!! Bravissima, Marianna.

  3. Fossi in tuo marito, ti nasconderei il Kindle se questo è ciò che produci quando non ti dedichi alla lettura 🙂
    Scherzi a parte, leggere è bello, ma questo dolce è da sballo (e non solo a causa del rum). Già a vederlo si avverte tutta la freschezza del mojito e la sensazione dei sapori che si combinano in bocca fa capire che c’è uno studio dietro non da poco. Un dolce che mi piacerebbe provare.
    Grazie per questo bellissimo cheesecake
    Baci
    Anna Luisa

  4. Che cheesecake meraviglioso, al taglio sì percepisce la morbidezza che fa venire voglia di affondare dentro. La freschezza di lime e menta consentono a mio avviso anche il bis senza allappo 🙂
    Da provare

  5. Originalissimo, bello alla vista, il lime messo qua e là come apparente scelta casuale invece dettata da attento studio, complimenti vivissimi! Baciotti e ronron Helga e Magali

  6. Standing ovation. Io che non amo i liquori e che da poco ho sdoganato la menta, che ho sempre odiato ma invecchiando si vede che si cambia, io il mojito lo adoro letteralmente e per me è sinonimo di estate.
    Se me lo metti nella cheesecake sei ufficialmente il mio idolo. Anche perchè mi ritrovo pure in quello che hai raccontato, nel tuo momentaneo allontanamento dal blog. Io per altri motivi, ma comunque sono un po’ apatica anch’io. Ci vogliono queste occasioni per tirar fuori mestoli e pentolini. Ma se i risultati son questi, evvva l’MTC. Brava.

    1. Manu, la voglia di cucinare tornerà, ne sono sicura!
      Grazie per aver trovato il tempo di passare

  7. prima di tutto una informazione.
    lo sai che esiste il gruppo di lettori accaniti dell’MTC? è privato e ci si accede su richiesta, ma ogni giorno da anni ci scambiamo pareri e consigli, organizziamo gruppi di lettura (da oltre un anno è attivo quello su Agatha Christie, per dire) e tutte quelle robe un po’ perverse che solo chi ama leggere conosce bene. Se vuoi farne parte, dimmelo che per me è una gioia infinita, trovare altri amici con cui condividere la prima passione della mia vita.
    E ora questo cheese cake.
    Che i dolci siano la tua dimensione, si sapeva. Anche quando “non ti impegni” fai cose strabilianti, che per uno normale richiedono ore di studio intervallate da novene in chiesa. Quando poi ti impegni, i risultati sono quelli che vediamo qui- che lasciano assolutamente senza parole.
    Aggiunfo anche che il cheesecake al mohito è in assoluto il mio preferito. trovo che nientep ossa bilanciare così bene le parti grasse e quelle dolci come gli ingredienti di questo cocktail. Nel vecchio blog avevo non so quante ricette, sull’argomento- e contavo di riesumarne qualcuna, perché i climi di qui invogliano.
    E invece mi sa che riparto da qui.
    Bravissima!

    1. Un club del libro MTC? Dove? Come? Quando? 🙂
      Per quanto riguarda il cheese, speravo davvero di trovare il giusto bilanciamento del dolce, del salato e dell’acido.
      Magari ci sono riuscita.. a noi è piaciuto tantissimo 😉

  8. Ciao Angela, quando leggo i tuoi post sorrido sempre nelle tue descrizioni a volte ironiche che fai, ma poi do uno sguardo alla ricetta correlata di foto e gnammy altro che sorrisi, la bocca mi si apre e inghiotterei tutto. Mi metti sempre appetito anche a quest’ora tarda.

  9. Assolutamente stupendo il cheesecake nei sapori…nei colori…bello bello! Poi condivido pienamente la bulimia per la lettura!!! Anch’io sono su quei numeri lì! Mio marito disperato ormai non ci fa più caso!!! Bacioni!

  10. Questa è una visione da sogno!!! E dalla fetta si capisce tutto, ma tutto tutto… la morbidezza del ripieno e la base perfetta!
    Questa torta potrebbe essere il regalo perfetto per mia cugina Emma, sai, lei d’estate ci prepara certi mojitos (da litro) che sono la fine del mondo! Mi sa che la metterò in pratica al più presto!!!

    besos!

  11. Anche se non sono amante dei cocktail questo cheesecake mi incuriosisce tanto!!!Fresco e goloso!!!Bravissima!

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: