Gli zuccherini della suocera

Rimettendo un pò a posto la dispensa, qualche settimana fà ho trovato, in fondo in fondo e sovrastato da mille mila pacchi di farine di tutti i tipi, il vasetto di vetro che vi mostro oggi.

Avrà almeno 6 o 7 anni… praticamente un reperto archeologico!

Perchè ve lo mostro?

Perchè sicuramente non è andato a male.

Anzi, giunge proprio a proposito visto che con questo post apro la stagione natalizia, qui sul blog (urletti, salti e giravolte che, per fortuna, non potete vedere  😀 😀 😀 ) e questo rientra a pieno titolo tra i regalini commestibili che mi sento di suggerirvi!

Trattasi degli ZUCCHERINI DELLA SUOCERA, altrimenti detti zuccherini digestivi.

Povere suocere.. sempre così bistrattate. Saranno mica tutte così pungenti ??!

La mia, per fortuna, no. Anzi, le mando da qui un salutone e un grosso abbraccio per il perioduccio che sta attraversando!

 

Comunque sia, questi zuccherini costituiscono un simpatico e insolito dopo cena che, più che aiutare la digestione, forse predispone a una maggiore convivialità.. mrgreen mrgreen mrgreen

 

 

 

Zuccherini suocera 3

 

Le zollette di zucchero sono semplicemente aromatizzate (queste sono alla menta ma si possono fare al limone o all’arancia, con spezie varie) e poi immerse in alcool, dove possono rimanere a tempo indefinito.

Zuccherini suocera 2

 

Vanno succhiate o mangiate a piccoli pezzettini. Se preferite che l’alcool si senta meno, potete fare come ho fatto io, fiammeggiando per qualche secondo la zolletta (l’alcool evaporerà).

 

Zuccherini suocera 1

 

Gli zuccherini della suocera

zucchero in zollette

alcool 95*

qualche goccia di sciroppo di menta

foglie di menta

 

Si posizionano in maniera ordinata le zollette di zucchero dentro il vasetto di vetro, alternandole alle foglioline di menta.

Il barattolo deve risultare pieno in modo che non riescano a muoversi.

Versare uno o due cucchiai di sciroppo di menta e poi riempire di alcool fino a coprire tutto lo zucchero.

Agitare leggermente e conservare per qualche settimana prima di servirlo.

 

Al momento di portarlo a tavola, si preleva una zolletta col cucchiaino e le si da fuoco. ATTENZIONE A QUESTA OPERAZIONE. Magari posate il cucchiaino su un piatto, così non rischierete di bruciare la tovaglia, come ho fatto io 🙁  e soprattutto NON METTETE IN BOCCA IL CUCCHIAINO ROVENTE!!!! Usatene un’altro.

Più brucia, più l’alcool evapora. Regolatevi secondo gusto.

 

Firma2

 

3 thoughts on “Gli zuccherini della suocera

    1. Facciamo finta che non ti ho raccontato che per fare la foto con la fiamma ho quasi dato fuoco al set e ho sciupato il pannello diffusore 🙁
      Perchè non ho almeno 3 mani… o un cavalletto?????

Se ti va, dimmi cosa ne pensi: